Chi siamo

Da più di 25 la scuola di musica di riferimento di Verona

Servizi offerti agli associati

Aule Studio

Tutte le aule della scuola sono allestite con la strumentazione necessaria per lo svolgimento dei corsi; gli allievi, su prenotazione, possono usare le aule libere dai corsi per studiare individualmente o in gruppo.

Free WiFi

La scuola è interamente coperta da connessione a banda larga in fibra ottica. L’accesso alla rete WiFi e ai computer della scuola nel laboratorio di informatica è gratuito per tutti gli associati.

Biblioteca

La scuola dispone di una biblioteca musicale che conta più di 650 titoli fra metodi, spartiti, manuali, saggi e monografie; sono inoltre a disposizione alcuni CD, DVD e VHS. I soci possono consultare i libri o prenderli in prestiti per brevi periodi. L’intero catalogo della scuola è consultabile al seguente indirizzo: biblioteca.csmcollege.eu

Book crossing

Il CSM College è Official Bookcrossing Zone. È possibile scambiare gratuitamente e liberamente ogni genere di libro.

La nostra storia

Viene attivato il nuovo corso di livello universitario BTEC: Higher National Diploma in Travel and Tourism Management che partirà nell’autunno 2016 con importanti collaborazioni e networking (Slow Food, Avventure nel mondo, …).

La prima importante novità dell’anno è il cambiamento del nome dell’associazione da CSM Centro Studi Musicali a CSM College. Questo cambiamento riflette la volontà di dare maggiore spazio e importanza ai corsi professionali ampliando ulteriormente l’offerta formativa.

Il 2012 è un anno importante e ricco di novità per il CSM: a settembre inizia un’importante collaborazione con il CIM Centro Italiano Musica, la scuola di musica più antica della nostra città. Da quest’anno, inoltre, viene istituito il nuovo Dipartimento di Tecnologia con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’offerta formativa in ambito tecnologico-musicale. Il primo passo è l’attivazione del BTEC Extended Diploma in Music Technology.

Dal 1998 il Gateshead College di Newcastle Upon Tyne (UK) è stato quality partner del CSM. Nel 2011 l’associazione ha consolidato i rapporti con il college inglese attivando una “corsia preferenziale” ai diplomati dei corsi BTEC per l’ammissione ai Bachelor Degree che permettono di proseguire e completare il loro percorso di studi. La scuola ha inoltre stretto contatti con Spazio Musica, una scuola di Pomigliano d’Arco (NA), per poter offrire i corsi di diploma certificati Edexcel anche presso la loro sede incentivando lo scambio di studenti e musicisti su territorio nazionale.

In seguito alla creazione di un laboratorio informatico-musicale all’avanguardia, la scuola diventa centro di formazione autorizzato Apple per l’educazione (AATC/e), uno dei cinque centri attivi in Italia e l’unico nel Triveneto. L’offerta formativa si amplia ulteriormente fornendo corsi introduttivi e certificati Apple su software professionali di produzione audio e video.

Il CSM Centro Studi Musicali organizza la prima, di cinque, edizioni del festival musicale Amarone in Jazz che, nel corso degli anni, ha portato ad esibirsi a Verona i grandi nomi del jazz italiano e mondiale: Manu Katché, Stefano Di Battista, Pino Palladino, Eric Legnini, John Patitucci, Brian Blade, John Ellis, Chuck Israels, Paolo Birro, Axel Hagen, Alfred Kramer, Lennart Âberg Quartet, Peter Erskine, New Italian Trio (Bosso, Bulgarelli, Ariano), Hiromi Uehara, Mike Stern, Gianluigi Trovesi, Simona Severini, Gianni Cazzola, Diego Amador, Jorge Pardo, Martin Taylor, AREA, Paolo Fresu, Uri Caine, Misha Tsiganof, Greg Lake.

L’associazione diventa la prima sede in Italia a fornire corsi di diploma biennali in musica certificati dall’ente britannico Edexcel International (oggi inglobato da Pearson International). Attraverso questi corsi, i cui programmi sono stilati dal Business and Technology Educational Council, l’associazione è stata in grado di ampliare la sua offerta formativa per offrire un percorso didattico volto alla formazione di professionisti del settore dell’industria musicale.

Il CSM si trasferisce in via dell’Artigianato a Verona in quella che, ancora oggi, è la sede della scuola. La nuova posizione, vicina al negozio di strumenti musicali Musicalbox è una scelta voluta: da questo momento si stringe una collaborazione tra le due realtà che dura ancora oggi e che, negli anni, diventerà sempre più proficua in termini di creatività e opportunità.

Dal 1994 al 1999 il CSM cura la regia tecnica del festival “Jazzitalia“, evento musicale dedicato esclusivamente alla promozione di musicisti jazz italiani.

Viene organizzata la prima edizione della rassegna “Musica in Collina” che, nelle sue cinque edizioni, totalizzerà più di 35.000 presenze, inaugurando, così, una lunga serie di eventi e festival musicali di cui il CSM Centro Studi Musicali, negli anni a venire, sarà promotore e coordinatore.

Viene istituita l’associazione culturale senza scopo di lucro “Accademia di Musica Moderna” che di lì a poco si sarebbe chiamata “CSM Centro Studi Musicali Accademia di Verona”. Come si legge nello statuto, la finalità è quella di diffondere in Italia e all’estero lo studio e la conoscenza dell’arte della musica, oltre che la pratica delle discipline connesse.